Il violista Yuval Gotlibovich è uno dei più ricercati violisti della sua generazione e si esibisce regolarmente come solista, in récitals e come ospite in alcuni dei principali festival musicali europei e nel mondo intero. Famoso per la sua tecnica brillante, la sua potente interpretazione e le ricche intuizioni interpretative che presenta in un vasto e variegato repertorio. Dopo studi approfonditi con gli insegnanti Atar Arad, Anna Rosnovsky e Lilach Levanon, è stato insignito del Primo Premio in una serie di prestigiosi concorsi, tra cui l’International Lionel Tertis Viola Competition (Regno Unito), la Aviv Competition (Israele),il Fischoff Concorso di musica da camera (USA). Ha suonato come solista con la Jerusalem Symphony Orchestra, il Tel Aviv Soloists Ensemble, la Texas Festival Orchestra e l’Ostrobothnian Chamber Orchestra. Ha collaborato con artisti di fama mondiale come Menachem Pressler, Marc Andre Haemlin, George Pludmacher, Nubuko Imai, Natalia Gutman, Janos Starker, Gary Hoffman e Mischa Maisky, ed è apparso in recital a Wigmore Hall, Londra e il Kennedy Center di Washington. Yuval Gotlibovich ha collaborato con compositori come Penderecki, Deutilleux e Gubaidulina e ha eseguito alcuni concerti dedicati a lui da Alexandre Eisenberg e Justin Merritt; ha anche collaborato con nuovi gruppi musicali come Ensemble Modern, Calisto, Meitar, Bcn 216 e Ictus. Come compositore, la sua passione per la combinazione di performance, composizione e improvvisazione, lo ha portato alla creazione di musica dal vivo originale che accompagna i film del periodo del muto. I suoi arrangiamenti di 13 variazioni delle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach in diversi stili musicali sono presenti in un album Sony Classical acclamati dalla critica. La sua Violin Sonata è stata presentata per la prima volta lo scorso novembre a Tokyo, Bunka Kaikan, da Nobuko Imai e Izumi Tateno L’album di debutto solistico “Music of Ramon Paus” , della Hiw NAXOS è arrivato no. 6 nella classifica delle vendite del mondo NAXOS, nel mese di dicembre 2016. La sua arte interpretativa è anche presente su dischi XXI, tra cui una prima registrazione  di Jean Francaix “Rhapsodie for Viola and Piano”, nella sua versione originale; è inoltre presente in Verso Records con le registrazioni in prima esecuzione di musica da camera di Fabian Panisello e Raster Noton con Ensemble Modern, Alva Nota e Ryuichi Sakamoto, così come con l’etichetta JMC per la musica da camera di Mark Kopitman. I suoi concerti sono stati ripresi e divulgati in tutto il mondo sulle reti BBC in U.K, CBC in Canada, IBA in Israele, FRA in Francia, Deutschlandfunk in Germania e NPR negli Stati Uniti

Condividi nei tuoi Social:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •