Inaugurazione Festival Suoni Riflessi 2019

(Eleonora Negri Zampi, presidente della sezione Musica del Lyceum Club)
(il Presidente Ulisse Tramonti e il Direttore Artistico Mario Ancillotti)

Dopo il saluto di Eleonora Negri Zampi, presidente della sezione Musica del Lyceum Club Internazionale di Firenze dove si è svolta oggi alle 18 la serata inaugurale di Suoni Riflessi 2019, il direttore artistico del festival Mario Ancillotti ha dato la notizia che l’Associazione Suoni Riflessi ha un nuovo presidente: il prof. Ulisse Tramonti. «Ho seguito “Suoni riflessi” fin dal suo inizio – ha detto il rinomato docente di progettazione architettonica dell’Università degli Studi di Firenze – anche perché amo molto la musica e sono figlio di due verdiani accaniti, tanto che io fin da piccolissimo ero obbligato ad ascoltare Verdi, che ho amato e poi smesso di amare e poi riamato. Ho accettato di fare il presidente di questa associazione perché qui c’è veramente un senso di sperimentazione straordinario. E’ raro a livello italiano e anche europeo sentire questi concerti accompagnati da letteratura, poesia… Io stesso feci qualche anno fa un intervento all’interno di Suoni riflessi sul rapporto fra musica e architettura, perché sono architetto e ho sempre guardato alla musicalità dell’architettura. Quindi sono molto onorato di esserne diventato presidente».

Il primo concerto di questa edizione si svolgerà il 13 ottobre mattina alle 11 in Sala Vanni e sarà la prova conclusiva dei tre finalisti del Concorso Internazionale di Interpretazione Musicale “Marcello Pontillo”, durante la quale il pubblico degli abbonati decreterà il vincitore, il secondo e il terzo premio. Mentre la giuria, presieduta da Aldo Ceccato, che ha selezionato i tre finalisti nel corso delle eliminatorie di venerdì 11 e sabato 12, assegnerà un proprio premio.

la vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni (foto di Vittorio Battoglia)

«Noi cerchiamo di salvaguardare quei festival che sono profondamente radicati nel tessuto cittadino, come questo. Un festival che crea anche delle connessioni, dei ponti fra le varie istituzioni culturali della città».
Così la vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni si è espressa su Suoni Riflessi intervenendo all’inaugurazione della nuova edizione del festival che si è tenuta presso il Lyceum Club Internazionale di Firenze.
L’assessora regionale alla cultura ha portato il suo saluto subito dopo che il direttore artistico Mario Ancillotti aveva annunciato la nomina di Ulisse Tramonti quale nuovo presidente dell’Associazione Suoni riflessi. «Sono molto lieta di partecipare alla presentazione di questo bel festival – ha detto – che ho imparato a conoscere durante la mia legislatura anche grazie alla sua presidente onoraria Titta Meucci [presente in sala, ndr], che mi ha fatto conoscere molte importantissime risorse di questa città. Grazie Titta e un augurio al neo presidente! Ma sono anche lieta che la Regione Toscana possa continuare a sostenere queste importanti iniziative e spero che possa farlo anche in futuro. La nostra scelta e la scelta del presidente, che io ringrazio sempre, è stata quella di non tagliare risorse alla cultura, naturalmente nei limiti del possibile».

Nella seconda parte della serata infine il concerto, applauditissimo, “An Die Musik” del direttore artistico Mario Ancillotti e del vice Matteo Fossi insieme a Silvia Tocchini.

(concerto “An Die Musik” del direttore artistico Mario Ancillotti, Matteo Fossi e Silvia Tocchini)

Il programma degli appuntamenti Edizione 2019 è illustrato a questo link dedicato all’Edizione 2019. Seguite le novità e lo svolgimento del festival anche su Facebook